ll futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. (Eleanor Roosevelt)

ll futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. (Eleanor Roosevelt)

Cerca nel blog

lunedì 8 dicembre 2008

Questione di leva

Non vivo più bene dal 22 novembre alle ore 23 circa, lo sapete già. Ho fatto di tuttu, ciucche, notti insonni, telefonate che potevo evitarmi. Tutto ciò che una donna innamorata potrebbe inventarsi per riconquistare il suo uomo. Poi, ho saputo che aveva un'altra. Subito ho pensato a una strafiga ventenne, pensavo avesse trovato quacuna meglio di me! Perchè se ne sarebbe andato? Per una figa spaziale, certo.
poi, l'ho vista.
Sono rimasta basita, incredula, esterefatta.
Esce con una quarantenne, conosciuta in palestra.
Dieci anni più di lui...
Ora che ho appreso questo posso pian piano ricominciare a vivere

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Il fascino della donna matura?
Mah.
Comunque, non capisco perchè adesso puoi ricominciare a "vivere" e prima invece non ci riuscivi.
Ro

Carlo Molinaro ha detto...

Puoi ricominciare a vivere comunque, che lui ora esca con una ventenne o una quarantenne che differenza fa?
Puoi provare esperienze nuove anche tu: per esempio uscire con un ultracinquantenne, magari uno di Torino, magari con il nome che comincia per C., magari alto 1,93, magro, allampanato e un po' poeta. La troverei un'ottima idea. Secondo me ti tirerebbe su il morale. E poi lui non ti lascerebbe mai per un'altra: ti terrebbe insieme all'altra, casomai.
Un abbraccio!

Anonimo ha detto...

Eccolo... Si, ok un commento dal tono ironico ci vuole per sdrammatizzare un pò la cosa. Ma io capisco il "dolore" di Chiara, almeno un pò lo capisco. Semplicemente non trovo alcuna differenza tra la ventenne (figa) e la quarantenne (palestrata). Mah. Per me non sarebbe consolante la seconda ipotesi diversamente dalla prima. So però, che in entrambi i casi, la vita merita di continuare. Ci mancherebbe.
(rigargli la macchina per lungo e bucargli tutte e quattro le gomme, no?). R.

Carlo Molinaro ha detto...

Anch'io lo capisco quel dolore. Nella vita l'ho provato. Lo conosco. E quindi, al di là del tono ironico sdrammatizzante, capisco Chiara. E comunque il tono ironico è anche auto-ironico, e non è così distaccato o indolore, poi, per me. Baci!

Chiara Borghi ha detto...

So chi è lei e so che mira solo ai suoi soldi, gli rovinerà la vita. Probabilmente lo incastrerà con un figlio, allora davvero mi rimpiangerà. Per questo sto bene, io non cerdo al "voglio che sia felice comunque" quello che mi ha fatto è imperdonabile e lo con durrà alla distruzione.
Non voleva matrimonio e figli, come me, ora avrà entrambi e tra dieci anni una donna di 50 anni al suo fianco.

Carlo Molinaro ha detto...

Incattivita, eh? È comprensibile. Ma non avvelenarti d'astio: odiare fa più male a chi odia che a chi è odiato. Troverai di meglio. In un altro messaggio scrivevi che pensavi che lui avesse trovato qualcuna migliore di te. Vedi che ti svaluti sempre? Il pensiero giusto è che NON ESISTE una migliore di te! Ti abbraccio e ti voglio bene, se me lo consenti, e anche se non me lo consenti! Ciao!

Carlo Molinaro ha detto...

P.S. Poi magari non è come pensi. I suoi soldi, insomma, da quel che mi risulta è un promettente agente immobiliare, ma mica è Bill Gates. E una cinquantenne al suo fianco, che vorrà mai dire, ci sono donne cinquantenni piene di fascino (ne conosco "almeno" una, garantisco). Le questioni di età sono sciocchezze! Io per esempio non mi farei nessun problema in una storia con te, anche se ho il doppio dei tuoi anni. Vivi oggi, vivi come ti pare, ama e ridi, prima che sia notte. Un bacio!

Carlo Molinaro ha detto...

P.P.S. E poi, cazzo, è un maledetto fascista! Come facevi a stare con uno che vota per la Santanchè? Oh! Era ora che te ne liberassi, compagna! Hasta la victoria siempre! :-) Su con la vita! Ci sono altre porte da misurare, e case piene di luce.

Anonimo ha detto...

Mm. Questione di "prospettiva". Gira pagina... E auguri.
ciao. Ro.

Carlo Molinaro ha detto...

Natale è passato, la vita continua. Ti bacio.

Carlo Molinaro ha detto...

Buon anno, e scusa la mia invadenza, non riesco a farmi i fatti miei. Forse perché non riesco a non considerare te un "fatto mio". Ma prima o poi ci riuscirò, anche se attualmente non riesco neppure ad augurarmelo, dato che mi sembra un malo augurio l'augurio che un pensiero finisca. E allora mi "accontento" di augurare a te un felice 2009, il più felice possibile.

ML ha detto...

momenti duri...chi è lasciato,chi lascia, chi è innamorato respinto,chi si dispera,chi se ne va......ma è la vita e poi migliorerà!!!!ciao buon anno a chiara e a tutti!!!!